lunedì , dicembre 18 2017
Home / Vini bianchi / I migliori vini abruzzesi
vini abruzzesi

I migliori vini abruzzesi

L’Abruzzo, grazie alla sua posizione geografica privilegiata in centro Italia, dove il clima è mite, e alle sue colline degradanti verso il mare Adriatico, è un’ottima zona per la coltivazione della vite, dove dominano nettamente su tutti gli altri i due vitigni Montepulciano e Trebbiano d’Abruzzo, origine della maggior parte dei vini abruzzesi.

Vini tipici abruzzesi

I migliori vini tipici abruzzesi sono senza dubbio quelli che hanno ottenuto la certificazione di qualità DOC (Denominazione di Origine Controllata) e cioè: Abruzzo DOC, Cerasuolo d’Abruzzo, Controguerra, Montepulciano d’Abruzzo, Trebbiano d’Abruzzo, Terre Tollesi o Tullum, e Villamagna.
Di questi, il Montepulciano d’Abruzzo “Colline Teramane”, prodotto in questa specifica sottozona, a partire dalla vendemmia del 2003, ha ottenuto la più alta certificazione di qualità in assoluto valida in Italia, precisamente la DOCG (Denominazione di Origine Controllata e Garantita), che prevede uno specifico disciplinare di produzione regolato dalla legislazione italiana e conforme alle norme europee.
Accanto a questi, vi sono molti altri vini IGT (Indicazione Geografica Tipica) bianchi, rosati e rossi.
Ma vediamo più nel dettaglio questi vini tipici dell’Abruzzo.

Vini abruzzesi bianchi

Il più famoso è il Trebbiano d’Abruzzo, vino prodotto nelle province di Teramo, Pescara, L’Aquila e Chieti, prodotto con uve provenienti dai vitigni Trebbiano toscano e/o Bombino bianco. Il suo colore è giallo paglierino, il profumo intenso e delicato e si abbina bene con piatti di pesce, risotti e carni bianche.
La DOC “Abruzzo” è stata invece creata recentemente, a partire dalla vendemmia del 2010, per valorizzare e tutelare i vitigni autoctoni regionali Pecorino e Passerina, che danno origine a vini freschi, eleganti e fruttati.

Vini abruzzesi rossi

Tra i vini rossi abruzzesi quello più amato e conosciuto è il Montepulciano d’Abruzzo DOC che da solo rappresenta oltre l’80% di tutti i vini DOC prodotti in questa regione. La sua produzione è consentita solo in terreni collinari o in altipiano con altezza massima di 500 metri s.l.m. o 600 per quelli esposti a mezzogiorno. Questo vino è ottenuto quasi esclusivamente con uve del vitigno omonimo. Sono permesse delle piccole aggiunte, fino al 15% del totale, di uve Sangiovese. Il suo colore è rosso rubino intenso, tendente al granato con l’invecchiamento. Ha un profumo speziato, intenso, di frutti rossi ed un sapore pieno ed armonico.
L’altro vino tipico della regione è il Cerasuolo DOC, ottenuto con le stesse uve del Montepulciano ma con un procedimento differente che prevede un periodo di fermentazione con la presenza delle “bucce” di poche ore. Il risultato è un vino rosato, fruttato con un gusto delicato e piacevole.

Check Also

vino rosso

Vini rossi altoatesini

Se vi capita di fare un viaggio in Alto Adige, non dimenticate di degustare i ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *